Cancelleria

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Cancelleria – Ufficio certificati                                                                                                                                                                                                                                                                      

padre_antonio_ortoleva

Don Antonio Ortoleva

 

Cancelliere: Don Antonino Ortoleva

Tel. 091.6402424 interno 16
E-mail: cancelliere@monreale.chiesacattolica.it

Vice Cancelliere:
Don Calogero Latino
Cell. 3278128716

Vice Cancelliere (per la zona montana):
Don Luca Leone
Cell. 3495444420

Addetta: Serena Mirto
Tel. 091.6402424 interno 14
Via Arcivescovado, 8 – 90046 Monreale
Centralino 091.6402424 – Fax 091.6400519
E-mail: cancelleria@monreale.chiesacattolica.it

 La Cancelleria arcivescovile è l’Ufficio a cui sono assegnati i compiti previsti dai cann. 482-491 del Codice di diritto canonico. È affidata alla responsabilità del Cancelliere arcivescovile.
 

In particolare, la Cancelleria arcivescovile si occupa:

Della predisposizione degli atti di Curia
a) cura la redazione (direttamente o indirettamente, con la collaborazione di altri Uffici o Servizi) degli atti di Curia (cf can. 474), salvo che, secondo le indicazioni del Moderator Curiae, risultino essere di competenza di altri Organismi di Curia; li presenta alla firma dell’Arcivescovo e degli altri Ordinari diocesani (salvo che sia diversamente stabilito); ne cura il perfezionamento, sotto il profilo della formalizzazione giuridica, insieme agli altri documenti ufficiali provenienti dagli Ordinari diocesani mediante apposizione del sigillo di Curia (di cui la Cancelleria è custode), datazione, inserzione nel protocollo generale e, per gli atti di Curia, controfirma a opera del Cancelliere (o Vice Cancelliere);
Della provvisione di uffici
a) garantisce l’osservanza dei procedimenti previsti per la provvisione di uffici canonici da parte dell’Arcivescovo, con particolare riferimento ai parroci, e aggiorna a tal fine uno scadenzario relativo alla durata delle diverse nomine;
b) gestisce le elezioni per i vari organismi di partecipazione di carattere diocesano;
Degli adempimenti per ordinazioni e vita del clero
a) segue, in collaborazione con i responsabili del Seminario arcivescovile e della formazione al diaconato permanente, e con le competenti autorità degli istituti di vita consacrata o delle società di vita apostolica, gli adempimenti connessi alle ordinazioni, al conferimento dei ministeri e all’ammissione dei candidati; conserva e aggiorna i registri relativi alle ordinazioni e custodisce la documentazione inerente comprendente, per i presbiteri diocesani, un dettagliato elenco di quanto custodito nell’archivio del Seminario arcivescovile;
b) predispone gli atti relativi alla concessione di facoltà e licenze ai chierici (anche non diocesani), nonché ai procedimenti di incardinazione ed escardinazione;
c) trasmette le necessarie indicazioni all’Istituto diocesano per il Sostentamento del Clero per quanto concerne la situazione remunerativa dei sacerdoti in occasioni di nomine, trasferimenti, rinunce, ecc., e con l’aiuto di questo cura la comunicazione ai sacerdoti, una volta l’anno e in occasione di qualsiasi mutamento di incarichi ministeriali, delle apposite schede sulla situazione remunerativa.
Dell’archiviazione
a) cura l’archiviazione degli originali di tutti i documenti iscritti al protocollo generale e della documentazione relativa, nonché degli atti canonicamente rilevanti che non siano di pertinenza di altri Organismi di Curia;
b) tiene, organizza e custodisce l’archivio diocesano e quello segreto, regolamentandone l’accesso a norma del diritto (cf cann. 486-490) e gode delle medesime responsabilità rispetto alla trasposizione in formato elettronico dell’archivio diocesano;
c) concorda con il Responsabile dell’Archivio Storico Diocesano le procedure per la trasmissione di documenti non più rilevanti per l’espletamento dei compiti ordinari della Curia arcivescovile;
d) custodisce nei propri archivi i documenti relativi all’identificazione fondamentale delle persone (in particolare i chierici), degli enti (con i relativi statuti) e degli organismi;
Della certificazione
a) rilascia, attenendosi alle norme vigenti , attestazioni e certificazioni relative ai documenti e ai registri di sua spettanza, opera la visura di firme e documenti e rilascia attestazioni di conformità delle copie all’originale;
b) predispone l’apposita ‘Carta di riconoscimento’ per i presbiteri e i diaconi  incardinati nell’Arcidiocesi;
c) garantisce il rilascio di dichiarazioni relative alla Custodia arcivescovile delle reliquie.
 
Del coordinamento e della segreteria
a) cura ordinariamente la corrispondenza dell’Ordinario diocesano o di Organismi di Curia con la Santa Sede, la Conferenza Episcopale Italiana o con altre Diocesi e le comunicazioni relative agli atti di Curia con l’Autorità civile, con particolare riferimento al Registro delle persone giuridiche;
b) raccoglie le domande avanzate all’Arcivescovo per la modifica dei confini della parrocchie o dei vicariati e ne segue l’espletamento fino alla concessione del relativo decreto, avvalendosi della collaborazione anche dei tecnici dell’Ufficio Amministrativo Diocesano;
c) funge da coordinamento per le procedure relative alla richiesta di indulgenze alla Penitenzieria apostolica, alla concessione di licenze per la custodia del SS. Sacramento e alla benedizione o dedicazione di altari e luoghi sacri e in quest’ultimo caso cura anche la trasmissione del nulla osta conclusivo, custodendo nei propri archivi il relativo attestato.