Consiglio Affari Economici

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

II Consiglio Diocesano per gli Affari Economici è un Consiglio del Vescovo, ma – a norma di diritto – è organismo della curia diocesana (cf ClC 492 e sg).

È l’organo di partecipazione effettiva dei fedeli nella gestione economica della vita diocesana (cf CIC 212), non in base a rappresentanza di comunità o di gruppi, ma per mezzo di persone «veramente esperte in economia e nel diritto civile ed eminenti per integrità» (CIC 492,1).

Oltre ai compiti ad esso affidati nel Libro V, I beni temporali della Chiesa, spetta al consiglio per gli affari economici predisporre ogni anno, secondo le indicazioni del Vescovo diocesano, il bilancio dei proventi e delle spese che si prevedono per l’anno seguente in riferimento alla gestione generale della diocesi e inoltre approvare, alla fine dell’anno, il bilancio delle entrate e delle uscite.

S.E. Mons. Michele Pennisi, Presidente

Rag. Antonino Cirabisi
Diac. Gioacchino Di Liberto
Sac. Pietro Macaluso
Dott. Mario Milazzo
Dott. Carmelo Moscato
Sac. Giuseppe Salamone